Forse la prima espressione è un sorriso immediato. Ma facendo un analisi più approfondita l’espressione cambia.

Attore, scrittore, sceneggiatore, sociologo,  antropologo, filosofo senza mai essere “Noioso”. Si sta godendo in questi giorni l’Oscar alla carriera conferito dall’Academy alla sua guida artistica e spirituale Lina Wertmuller. Amici e collaboratori da più di 20anni.

Ha fatto applaudire in due anni di turné “Viktor und Viktoria” accanto a Veronica Pivetti più di 75mila spettatori teatrali.

Su Sky Cinema fa parte di un insolito cast Non è vero ma ci Credo regia Stefano Anselmi che è primo in classifica da diverse settimane.

Sul webBleah geniale commedia futurista-demenziale-apocalittica scritta da Giovanna Gra, insieme ad un incredibile Paolo Conticini nel ruolo del Presidente degli Stati Uniti Trump e diretta da Veronica Pivetti, Gugliucci è un programmatore che sembra uscito da un film dei fratelli Coen.

La piattaforma YOUSQUARE è andata in tilt di ascolti!

E quando gli chiediamo progetti futuri…?

Lui si incupisce e preoccupato risponde:
Spero sblocchino presto il corto che ho fatto con Woody Allen sul suo capolavoro Manhattan!

Poi riprende coscienza e dice:
Stasera Ho organizzato un Flash Mob allo Stadio Arechi (pochi secondi e tutti immobili per portestare contro i poteri che offendono il calcio e le città) l’incontro è Salernitana-Venezia.

In Bocca al Lupo Yari Gugliucci!
Non sappiamo cosa ti passa per la mente, ma ci piace.

Poi ci chiama da lontano e dice:
Questo weekend a Napoli farò la mia ennesima Masterclass con ragazzi da tutta Italia. Venitemi a trovare…